Faventia nella tana della capolista Buldog Lucrezia: ennesima sfida ad alta quota

Senza paura in casa della capolista Buldog Lucrezia. Con questo pensiero il Faventia si sta preparando alla difficile trasferta sul campo della regina del girone, match in programma sabato alle 15. I faentini si presentano forti del terzo posto in classifica e delle ottime prestazioni con Cus Molise e Chieti, dovendo però fare a meno dello squalificato Garbin e di Caria, costretto all’intervento chirurgico al ginocchio infortunatosi cinque mesi fa. Lo staff sanitario sta cercando di recuperare Hassane, costretto alla tribuna causa infortunio nelle ultime settimane. La truppa di coach Placuzzi è motivatissima per questo big match, volendo anche riscattare la sconfitta casalinga per 1-2 nella gara d’andata.

“Stiamo davvero bene dal lato fisico e mentale – spiega l’allenatore – e mai come in questo momento della stagione abbiamo trovato certezze in noi stessi. Abbiamo giocato ad armi pari con CUS Molise e Chieti mostrando grande carattere e ora ci presenteremo sul campo del Lucrezia con la massima tranquillità, sapendo di non avere nulla da perdere. Abbiamo la testa giusta per giocare una buona partita, ben sapendo di affrontare un avversario che ha sempre occupato con grande merito il primo posto. Inoltre questa giornata di campionato sarà ricca di sconti diretti e quindi qualcuna delle nostre inseguitrici perderà punti”.

Quali sono le caratteristiche del Lucrezia che le hanno permesso di disputare un campionato da protagonista?
“Il cinismo e la bravura nell’interpretare alcune situazioni tattiche sono le sue armi in più, perché ha davvero una grande organizzazione di gioco. Inoltre dispone di un organico di qualità ed esperienza. In porta ha Corvatta che insieme a Cornacchia di Chieti è il miglior portiere del girone, poi ha il brasiliano Rodrigo Da Silva, motore e cervello del gioco, senza dimenticare i croati Burkul e Skibola e l’italiano Vitale. Sono un gruppo davvero completo e la classifica lo dimostra. Scenderemo in campo con grande determinazione, pensando soltanto a divertirci per dare continuità alle nostre recenti buone prestazioni”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.