Da Ascoli inizia l’anno del riscatto del Faventia

Parte dal campo del Futsal Aski Ascoli il 2019 del Faventia, un anno che dovrà essere all’insegna del riscatto, dopo gli alti e bassi di inizio campionato. In casa faentina sono altissime le motivazioni in vista della sfida in programma sabato 5 gennaio alle 16 , con l’unico obiettivo che è la vittoria per rialzare la testa da un momento difficile e per ritornare in zona play off, abbandonata nell’ultimo incontro prima della pausa natalizia.

“Siamo arrivati al momento decisivo del campionato – spiega mister Davide Placuzzi – e dalla partita di Ascoli non possiamo più permetterci cali di tensione. Voglio vedere in campo maggior spirito di sacrificio e tutti noi dobbiamo farci un bagno di umiltà per capire gli errori commessi che ci hanno condannati a molte sconfitte in partite in cui abbiamo avuto a lungo il controllo del gioco. L’ultimo esempio è stato con il Real Dem contro cui abbiamo perso tirando 43 volte contro 17”.
Il Futsal Aski pur essendo neopromossa non è da sottovalutare, considerando che in classifica ha 15 punti come il Faventia e il miglior attacco del girone con 50 reti segnate.

“L’Ascoli è una delle poche squadre composte interamente da giocatori italiani, ma non per questo manca di esperienza. Ha infatti un gruppo che conosce molto bene il campionato di serie B ed inoltre gioca in maniera atipica, dando grandissima importanza alla fase difensiva e sta attraversando un momento decisamente migliore del nostro. Servirà dunque una gara attenta, dove la concentrazione dovrà sempre essere alta e anche in attacco bisognerà essere più precisi rispetto alle ultime gare. Mi auguro inoltre di recuperare qualche infortunato e che in questa seconda parte di stagione finalmente l’infermeria si possa iniziare a svuotare”.

Non sarà della partita Garbin, squalificato per tre giornate dopo l’espulsione per doppia ammonizione ricevuta nella partita contro il Real Dem Montesilvano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.